Sanremo – un festival ajuns gunoi în mâna corectitudinii politice! Câștigătoarea morală – Loredana Bertè


Priviți apariția magnetică a cântăreței în clipul de mai jos. În fiecare seară a festivalului, sala a fost ÎN PICIOARE.

Dar juriile – manevrate de către păpușarii de extracție socialistoidă – au preferat să trimită ÎN IZRAEL pe un tovarăș rapper de origine musulman-egipteană. Aflat pe ultimul loc la televoting, apropo! Priviți și reacția sălii la nunțul clasării Loredanei Bertè în afara clasamentului:

Câştigător la Sanremo 2015: Il Volo – Grande amore


 

Chiudo gli occhi e penso a lei
Il profumo dolce della pelle sua
E’ una voce dentro che mi sta portando dove nasce il sole
Sole sono le parole
Ma se vanno scritte tutto può cambiare
Senza più timore te lo voglio urlare questo grande amore
Amore, solo amore è quello che sento
Dimmi perché quando penso, penso solo a te
Dimmi perché quando vedo, vedo solo te
Dimmi perché quando credo, credo solo in te grande amore
Dimmi che mai
Che non mi lascerai mai
Dimmi chi sei
Respiro dei giorni miei d’amore
Dimmi che sai
Che solo me sceglierai

Ora lo sai
Tu sei il mio unico grande amore
Passeranno primavere,
Giorni freddi e stupidi da ricordare
Maledette notti perse a non dormire altre a far l’amore
Amore, sei il mio amore
Per sempre, per me.
Dimmi perché quando penso, penso solo a te
Dimmi perché quando amo, amo solo te
Dimmi perché quando vivo, vivo solo in te grande amore
Dimmi che mai
Che non mi lascerai mai.
Dimmi chi sei
Respiro dei giorni miei d’amore
Dimmi che sai
Che non mi sbaglierei mai
Dimmi che sei
Che sei il mio unico grande amore

 

Versuri preluate de pe http://www.vanityfair.it/

Câştigătoare la Sanremo 2014: Arisa – Controvento


 
Io non credo nei miracoli,

meglio che ti liberi

meglio che ti guardi dentro
Questa vita lascia i lividi

questa mette i brividi

certe volte è più un combattimento
C’è quel vuoto che non sai,

che poi non dici mai,

che brucia nelle vene

come se
Il mondo è contro te

e tu non sai il perché,

lo so me lo ricordo bene
lo sono qui
Per ascoltare un sogno
Non parlerò
Se non ne avrai bisogno
Ma ci sarò
Perché così mi sento
Accanto a te

viaggiando controvento
Risolverò
Magari poco o niente
Ma ci sarò
E questo è l’importante
Acqua sarò
Che spegnerà un momento
Accanto a te

viaggiando controvento
Tanto il tempo solo lui lo sa,

quando e come finirà
La tua sofferenza e il tuo lamento
C’è quel vuoto che non sai

che poi non dici mai
Che brucia nelle vene come se
Il mondo è contro te

e tu non sai il perché
Lo so me lo ricordo bene
lo sono qui
Per ascoltare un sogno
Non parlerò
Se non ne avrai bisogno
Ma ci sarò
Perché cosi mi sento
Accanto a te

viaggiando controvento
Risolverò
Magari poco o niente
Ma ci sarò
E questo è l’importante
Acqua sarò
Che spegnerà un momento
Accanto a te
Viaggiando controvento
Viaggiando controvento
Viaggiando controvento
Acqua sarò

che spegnerà un momento
Accanto a te

viaggiando controvento

 

Versuri preluate de pe: http://www.rnbjunk.com/

Locul trei la Sanremo: Modà – Se si potesse non morire


 

Avessi il tempo per pensare
Un pò di più alla bellezza delle cose
Mi accorgerei di quando è giallo e caldo il sole
Di quanto è semplice se piove e ti regali una finestra
Solamente per guardare
E per rendere migliore
Tutto mentre fai l’amore
Se avessi solo un pò più tempo per viaggiare
Frantumerei il mio cuore in polvere di sale
Per coprire ogni centimetro di mare
Se potessi mantenere più promesse
E in cambio avere la certezza
Che le rose fioriranno senza spine
Cambierebbero le cose
T’immagini se con un salto si potesse
Si potesse anche volare
Se in un abbraccio si potesse scomparire
E se anche i baci si potessero mangiare
Ci sarebbe un pò più amore e meno fame
E non avremmo neanche il tempo di soffrire
E poi t’immagini se invece
Si potesse non morire
E se le stelle si vedessero col sole
Se si potesse nascere ogni mese
Per risentire la dolcezza di una madre e un padre
Dormire al buio senza più paure
Mentre di fuori inizia il temporale
Se si potesse regalare
Un pò di fede a chi non crede più nel bene
E gli animali ci potessero parlare
Cominceremmo a domandarci un pò più spesso
Se nel mondo sono loro le persone
Se potessi camminare verso il cielo ad occhi chiusi
Consapevole che non si smette mai di respirare
Cambierebbero le cose
T’immagini se con un salto si potesse
Si potesse anche volare
Se in un abbraccio si potesse scomparire
E se anche i baci si potessero mangiare
Ci sarebbe un pò più amore e meno fame
E non avremmo neanche il tempo di soffrire
E poi t’immagini se invece si potesse non morire
E se le stelle si vedessero col sole
Se si potesse nascere ogni mese
Per risentire la dolcezza di una madre e un padre
Dormire al buio senza più paure
E poi t’immagini se invece si potesse non morire
E se le stelle si vedessero col sole
Se si potesse nascere ogni mese
Per risentire la dolcezza di una madre e un padre
Dormire al buoi senza più paure
Mentre di fuori inizia un temporale
Mentre di fuori inizia un temporale

Vresuri preluate de pe http://www.angolotesti.it/

Locul doi la Sanremo 2013: Elio e Le Storie Tese – La Canzone Mononota


Stupiditatea politicii televiziunii RAI ne împiedică să (re)vedem prestaţiile live. Aşa că ne mulţumim cu videoclipul oficial.

Condurre un’esistenza di sforzi
Tallonando la chimera di una melodia composita
Gremita di arzigogoli rarissimi
Che poi alla fine scopri
Che ti bastava quella nota sola
Bellissima
Che sciocco non aver pensato prima
Alla canzone mononota
Una canzone poco nota
Che si fa con una nota
E quella nota è questa
E’ la canzone mononota
Puoi cambiare il ritmo
Puoi cambiare la velocità
Puoi cambiare l’atmosfera
Puoi cambiare gli accordi
La puoi fare maggiore, minore, eccedente, diminuita
Puoi cambiare il cantante
Puoi cambiare l’argomento
Puoi cantarla da solo
Puoi cantarla tutti insieme con il coro
Puoi farla fare all’orchestra
Mentre ti prendi una pausetta
Puoi cambiare la lingua
For example you can sing it in english
Auf Deutsch, en francais, en espanol,
In cinese: “Unci, dunci, trinci…”
Quante cose che puoi fare
Senza cambiare la nota!
Puoi cambiare l’ottava
Pupi cantare all’ottava bassa
Puoi far finta che sia finita
Ma se non sei in grado neanche
Di cantare la canzone mononota
Ti consigliamo di abbandonare il tuo sogno di cantante
Se sei un cantante virtuoso
Stai attento
Che qui basta che fai: “Aaah”
E sei fuori
La canzone mononota
Che non scende a compromessi
E se lo fa il compromesso è piccolo
Tipo questo
La canzone mononota
Ha avuto i suoi antesignani
Uno su tutti: Rossini, Bob Dylan, Tintarella di Luna
E’ anche facile da fischiettare
Democratica, osteggiata dalle dittature
Fateci caso: l’inno cubano è pieno di note
C’è poi il samba di una nota sola
Ma, se ascolti attentamente, dopo un po’ cambia:
Jobim non ha avuto le palle di perseguire un obiettivo
Non ci ha creduto fino in fondo
Invece Noi

Anche se il ultima nota
Era un altra nota

Claudio Bisio, şarjă satirică la Sanremo


În interludiul de după prestaţiile participanţilor la Festival, actorul Claudio Bisio a susţinut o satiră la adresa italienilor şi a vieţii politice din Italia. Peste o săptămână vor avea loc alegeri parlamentare în această ţară în care moravurile, după cum se puteţi da seama singuri din monolog, sunt atât de asemănătoare. Parcă trase la indigo!

 

Fiţi atenţi de la minutul 6.45!

 

Şi ce spuneţi de cuvintele astea: „Nu poţi fi catolic [ortodox, în cazul nostru] în felul tău propriu. Dacă eşti catolic nu este de ajuns ca Iisus să-ţi fie simpatic. Iisus nu este amicul tău. Dacă eşti catolic trebuie să crezi că Iisus este Fiul lui Dumnezeu, întrupat din fecioara Maria. Dacă eşti catolic trebuie să mergi la Liturghie în fiecare duminică, să-ţi mărturiseşti păcatele, să faci penitenţă. Dacă eşti catolic…” (minutul 11.25)

 

Câştigător la Sanremo 2013: Marco Mengoni – L’essenziale


UPDATE: Cum de pe Youtube sunt şterse înregistrările de la festival (fără să fie puse măcar de RAI unele proprii în loc) sunt nevoit să înlocuiesc clipul postat noaptea ce a trecut cu videoclipul oficial.

Este, în acelaşi timp, şi propunerea Italiei pentru Eurovision Song Contest 2013 (Malmö 2013)

Sostengono gli eroi
„se il gioco si fa duro,
è da giocare!”
Beati loro poi
se scambiano le offese con il bene.
Succede anche a noi
di far la guerra e ambire poi alla
pace
e nel silenzio mio
annullo ogni tuo singolo dolore.
Per apprezzare quello che
non ho saputo scegliere.

Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te
che da sempre sei per me
l’essenziale.

Non accetteró
un altro errore di valutazione,
l’amore è in grado di
celarsi dietro amabili parole
che ho pronunciato prima che
fossero vuote e stupide.

Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.
Mentre il mondo cade a pezzi
mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
torneró all’origine,
torno a te che sei per me
l’essenziale

L’amore non segue le logiche
Ti toglie il respiro e la sete.

Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.
Mentre il mondo cade a pezzi
mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
torneró all’origine,
torno a te che sei per me
l’essenziale